mercoledì 14 settembre 2011

Le quarant’ore

Testo e foto di Roberto Di Ferdinando

Le quarant’ore sono una funzione religiosa pasquale, ormai quasi in disuso, durante le quali si espone in chiesa il Santissimo Sacramento e per due giorni i fedeli a turno pregano prima di celebrare l’eucarestia. Le 40 ore simboleggiano il periodo che intercorse tra la morte di Gesù (venerdì pomeriggio) e la sua risurrezione (domenica mattina).
Profanamente si racconta (nella Toscana in cui regna il campanilismo ogni paese rivendica tra le proprie mura l’origine di questo fatto) che nell’affollata Chiesa dei S.S. Apostoli, in Piazza del Limbo, in pieno centro storico, durante le 40 ore risuonò uno schiaffo. I numerosi fedeli presenti, voltandosi, videro un giovane massaggiarsi la guancia colpita dal man rovescio. Dinanzi a lui una bella donna popolana che con lo sguardo fulminava il giovane. Questi, imbarazzato ed intimorito, disse: “Mi scusi, ma sono le quarantore!”, dando così la colpa alla calca se “inavvertitamente”, nel pigia, pigia, le aveva sfiorato il fondoschiena con la mano. La donna, stizzita, rispose: “ma che c’entra il culo con le quarant’ore!”. Nasce così (forse) l’espressione popolare fiorentina: ì che c’entra il culo con le 40 ore!”.
RDF
Piazza del Limbo - la Chiesa dei S.S. Apostoli

3 commenti:

  1. E' talmente assurda come espressione che non pensavo potesse avere una spiegazione logica :)
    A proposito di cose che non c'entrano niente...Roberto,perchè non metti uno sfondo pagina a tema con il blog? fai tantissime belle foto che di sicuro non ti manca la scelta...cosa ne pensi?

    RispondiElimina
  2. Grazie Quaver18 per il suggerimento. Non sapevo che potessi scegliere, personalizzandolo, lo sfondo.
    Grazie ancora per le tue preziose indicazioni e per seguire con assiduità il blog.
    Grazie sincero.
    Serenità
    RDF

    RispondiElimina
  3. Stupendo!!!la tua foto è perfetta per un bello sfondo.Non uso blogspot ma di solito questi host forniscono vari strumenti per personalizzare la pagina.Se ti riesce espandere la foto fino ai margini della pagina la cupola è ancora più in bella vista altrimenti va già benissimo cosi.
    Adesso sarà ancora più facile immedesimarsi nei racconti su questa fantastica città :)
    Grazie a te per la disponibiltà
    PS mi chiamo Mauro,se non vuoi stare a scrivere sempre il mio nick

    RispondiElimina